La pittura di Kratz come raffigurazione fisica della terza dimensione

Questa volta entrare nella Galleria Giorgio Galotti è stato come percepire fisicamente la terza dimensione di un’opera pittorica. L’artefice di questa operazione è Thomas Kratz, pittore e performer tedesco, ospite ancora per qualche giorno nella galleria torinese. 

Con Salve, titolo della mostra, Kratz reinventa lo spazio espositivo conferendogli una dimensione architettonica in perfetto dialogo con le quattro opere realizzate esclusivamente per questo progetto. Due tele di grandi dimensioni, altre due di formato più piccolo e in bella vista l’istallazione di un sedile totalmente rivestito di nero che suggerisce non solo la presenza contemplativa dell’artista, ma anche un punto di vista differente per osservare l’esposizione, mentre quasi al centro della sala la grande colonna portante color magenta regge armonicamente l’intera composizione. Dallo spazio circostante alla superficie pittorica, le opere di Thomas Kratz (classe,1972) si caratterizzano per la multiforme pratica esecutiva di grande precisione che evidenzia un processo costruttivo stratificato e raffinato. Nei suoi monocromi di colore pastello, leggere velature impalpabili lasciano trasparire l’impianto minimalista e fortemente geometrizzato, che diviene un tutt’uno con la parete ridipinta appositamente con tonalità rosa tenue. La pittura di Thomas Kratz è una visione sperimentale della tridimensionalità, percepita anche in maniera suggestiva come narrazione astratta e contemporanea dalla celebre Flagellazione di Urbino. Nella sede di Alley, project room in continua relazione con la galleria, espone Gianni Ferrero Merlino (classe,1976). L’artista, presentato da Stills (centro per la fotografia con sede a Edimburgo), affronta in maniera articolata il tema delle costruzione e ricostruzione dell’immagine tra fotografia e pittura. Merlino si basa sul principio della camera oscura per innescare un meccanismo progettuale e costruttivo, dove attraverso la manipolazione degli elementi geometrici e visivi propone un’interessante riflessione sul concetto di immagine.

Torino // fino al 28 maggio 2016
Aperta su appuntamento il 30 e il 31 maggio
Thomas Kratz – Salve
Alley- Gianni Ferrero Merlino
GALLERIA GIORGIO GALOTTI
Via Arnaldo Da Brescia, 39
http://www.giorgiogalotti.it
hello@giorgiogalotti.com
Info: 011/19707445

 

 

Thomas Kratz “Salve” courtesy l’artista e Giorgio Galotti, Torino foto C.Gavello
Thomas Kratz “Salve”
courtesy l’artista e Giorgio Galotti, Torino
foto C.Gavello
Gianni Ferrero Merlino per Alley courtesy l'artista e Giorgio Galotti, Torino foto C.Gavello
Gianni Ferrero Merlino per Alley
courtesy l’artista e Giorgio Galotti, Torino
foto C.Gavello

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...